Salute e sport secondo Stefano Mattei

Prendersi cura del proprio corpo per un atleta sta alla base del raggiungimento dei propri obiettivi!
20.10.2015

La prevenzione è cruciale per la salute degli atleti. Qual'è la tua strategia per evitare malattie?

Credo che la prevenzione per gli atleti sia fondamentale. Personalmente mi controllo costantemente. Faccio esami del sangue ogni due mesi, controlli cardiaci e prove sotto sforzo almeno due volte l'anno per restare sempre in salute. Inoltre mi integro con vitamine specialmente nel periodo ravvicinato alle competizioni, quando l'alimentazione è prevalentemente di tipo proteica e quindi porta più stanchezza e debolezza.

Durante la preparazione, consumi abbastanza frutta e verdura per raggiungere il tuo fabbisogno quotidiano di vitamine e minerali?

Durante i tre/quattro mesi antecedenti ad una competizione, non mangio mai frutta perchè tende a gonfiarmi, mentre le verdure e le fibre hanno un ruolo importantissimo. Per ogni pasto, dalla colazione al pasto prima di andare a dormire, inserisco sempre grandi quantità di verdure in foglia o comunque prevalentemente verdi, quali insalata, broccoli, finocchi, spinaci o asparagi.

Che tipo di vitamine usi regolarmente?

Alla mattina mi integro con il Daily Pack BioTech USA, un ottimo carburante contenente vitamina A , B1, B2, B12, C, E niacina, calcio, ferro, zinco e tanti altri. È un ottima carica per il risveglio! Inoltre durante la giornata utilizzo L-Arginina, Leucina e CLA, prodotti molto utili nonchè salutari durante una preparazione.

Si tende a pensare che la dieta per la definizione non sia bilanciata e che possa causare l'arrivo di numerose malattie. Cosa ne pensi a riguardo?

Sicuramente nel periodo che precede le competizioni, la dieta non è equilibrata, ma dipende soprattutto come il corpo reagisce ad essa. In ogni caso è una questione di due-tre mesi e non tutto l'anno. Nell'arco dell'anno l'alimentazione di un atleta è variegata ed equilibrata. Non credo comunque che possa influenzare il corpo da renderlo così vulnerabile alle malattie, poichè si mangiano alimenti sani, completi e senza grassi saturi. Ma come dicevo prima, bisogna integrare con vitamine e minerali.

Salti gli allenamenti quando ti ammali? Cosa succede se durante la preparazione ti ammali?

Fortunatamente in questi anni di preparazione non mi sono mai ammalato nel periodo di competizioni (tocco ferro per le prossime!). Però conoscendomi, sicuramente non mollerei nonostante febbre o altro. È troppo importante per me fare bene, più che sfidare gli altri è sempre una sfida aperta con me stesso!


Cosa miglioreresti in questo articolo?




Il contenuto potrebbe essere...





Cancellare

Ti è piaciuto l´articolo?