I buoni propositi 2017 del runner, come portarli avanti

È stato un anno pieno di soddisfazioni, un anno ancora di corsa, ma ora si passa al 2017 e non vorrai mica iniziare senza obiettivi e buoni propositi? Quali sono quelli tipici del runner?

28.12.2016

Tempo di fare un bilancio dell’anno che sta per terminare e scegliere i buoni propositi per il 2017 e parlo di corsa, di quel fantastico sport che ormai accompagna ogni anno della mia vita, che faccio con molta passione e che mi regala tantissime soddisfazioni.

Anche il 2016 è stato un anno ricco di gioie grazie ai risultati ottenuti in diverse gare di corsa su strada e trail running. Ora è il momento di definire i buoni propositi per il 2017!

  • Non avere scuse: le scuse, quelle storie che ci raccontiamo sul non potercela fare sono quelle che non ci fanno realizzare i nostri sogni.  Le scuse che rivolte a noi stessi diventano alibi per non impegnarsi a fare qualcosa, sono l’ostacolo primario al raggiungimento dei nostri obiettivi. Ho addirittura sentito persone dirmi che sono troppo grosse per correre, ho sentito quelli che per un dolore al ginocchio si sono fermati da qualsiasi tipo di sport e chi dice che non ha assolutamente tempo da dedicare all’attività fisica. Queste sono scuse, dimagrirai con lo sport, con esercizi adatti risolverai il tuo problema e con un po’ di buona volontà il tempo si trova. Piuttosto scegli una motivazione a spingerti più in là, non so quale, ma trovala.
  • Poniti obiettivi raggiungibili: in base al livello in cui ti trovi pensa a obiettivi progressivi, non ti dico di pensare in piccolo, ma non esagerare. Se sei sempre stato sul divano magari pensa alla tua prima 10km e non a una mezza maratona, ma se porti come obiettivo quest’ultima ti motiva di più allora fallo pure, ma prenditi il giusto tempo per prepararti. In più scegli degli obiettivi intermedi: vuoi fare una maratona a settembre? Scegli le mezze maratone che correrai nei mesi precedenti!
  • Mettiti con le spalle al muro: iscriviti a quella gara non dirlo semplicemente. Solo quando le cose saranno fatte non potrai più tirarti indietro. Prendi un accordo con qualcuno e insieme allenatevi per arrivare insieme al traguardo, non potrai mica lasciare da solo il tuo amico. Allenarsi insieme a un’altra persona è uno dei modi migliori sia per essere costante che per migliorare i propri tempi e le proprie performance in generale senza adagiarsi ai ritmi di ogni uscita fatta da solo.
  • Comunicare il tuo obiettivo: comunicare che vuoi fare una gara e che ti sei iscritto ti servirà per avere un impegno con te stesso ma anche con gli altri che non vorrai deludere e avrai un motivo in più per non mollare.
  • Definire le volte che vuoi correre durante la settimana (almeno due): fissa una soglia minima sotto cui non scendere anche se diminuisce la motivazione . Non valgono scuse: lavoro, trasferte, figli, impegni improvvisi… due volte a settimana ce la puoi fare! Aggiungi poi alle sedute di corsa altri allenamenti in modo da avere una preparazione completa ed evitare di incorrere in infortuni.
  • Dedica del tempo alla tua famiglia: la tua famiglia non è sportiva? Cerca di passare del tempo anche con loro cercando di coinvolgerli nella tua preparazione: scegli una mezza maratona fuoriporta e organizza un weekend con loro, vai a correre al parco e porta anche loro. Lo sport è fondamentale ma non è sicuramente tutto.

Ora siete pronti per iniziare il nuovo anno, intanto per ora godetevi le feste allenandovi in modo più spensierato e rilassandovi per iniziare più carichi a gennaio!

---------

Per consigli e suggerimenti, seguitemi sui miei canali web e social:

Karen Pozzi

Sito webFacebookInstagramTwitter


Cosa miglioreresti in questo articolo?




Il contenuto potrebbe essere...





Cancellare

Ti è piaciuto l´articolo?