Come scegliere il frullato di proteine più adatto alle tue esigenze?

Chi può avere la necessità di consumare dei frullati proteici? Di quante proteine abbiamo bisogno?
09.03.2017

Che cosa è un frullato proteico?
In accordo con la definizione ufficiale  è  un “alimento speciale con specifiche caratteristiche nutrizionali” che viene assunto con particolari propositi. E' quindi considerato un alimento e non contiene ingredienti attivi o medicinali. Può essere pertanto consumato da tutte quelle persone che possono liberamente mangiare altre fonti proteiche come carni, latticini, uova, etc.

Chi può avere la necessità di consumare dei frullati proteici?
In quanto integratore alimentare è indicato per tutte quelle persone che non riescono ad assumere una quantità ideale di proteine  dalla normale alimentazione. Questo può avvenire per svariate ragioni, per esempio:

  • se fate un lavoro fisico pesante
  • se siete adolescenti (in crescita) e praticate uno sport
  • se siete atleti
  • se siete in fase di guarigione dopo un infortunio
  • se siete vegetariani
  • se state facendo una dieta con un basso livello di carboidrati o di grassi con il proposito di perdere peso

Di quante proteine abbiamo bisogno?
In media una persona sedentaria ha bisogno di circa 0.8 g di proteine per kg (di peso corporeo). Sfortunatamente la maggior parte delle persone non riesce a consumare questa quantità di proteine che sono necessarie non solo per il recupero e l'aumento della massa muscolare ma anche per le normali funzioni metaboliche. Inoltre vari studi hanno dimostrato che gli atleti necessitano un apporto proteico maggiore per garantire un recupero ottimale. Le quantità variano a seconda del tipo di sport, quelli di resistenza richiedono 1.1–1.5 g mentre quelli di potenza 2g di proteine per kg (di peso corporeo) e gli atleti molto pesanti anche di più. Per l'aumento della massa muscolare sono indicati  1.5–2 g per kg (di peso corporeo),  e se si stanno assumendo pochi carboidrati è corretto rimanere intorno ai 2g per kg.

Il fabbisogno degli atleti
I muscoli, non considerando il contenuto di acqua, sono composti per l'80% di proteine  che partecipano sia alla struttura che alla funzione muscolare. Come atleti dovete assicurare il recupero, la crescita, lo sviluppo e le prestazioni migliori possibile  per i vostri muscoli e questo si ottiene attraverso il consumo di alimenti ricchi di proteine come carne, latticini, uova, pesce e frullati proteici. Questi ultimi sono molto popolari fra gli atleti dato che forniscono proteine ai muscoli in maniera molto rapida, in abbondante quantità e in una modalità piacevole e gustosa. E' comunque facile confondersi tra tutte le alternative disponibili infatti esistono molte marche, tipologie, gusti, prezzi e formulazioni differenti sul mercato.

Tutti, senza alcuna eccezione, hanno bisogno di proteine. In particolare se fate sport e volete garantirvi  un recupero e delle prestazioni di alto livello dovete tenere sempre in considerazione le proteine e gli aminoacidi, che sono i mattoni che formano le proteine.

Le proteine possono essere raggruppate secondo queste caratteristiche:

  • valore biologico: rappresenta il livello di utilizzazione delle proteine da parte del corpo
  • profilo aminoacidico: fa riferimento al contenuto e alla proporzione degli aminoacidi e alla loro capacità di sostenere l'aumento di massa
  • se nella formulazione sono contenuti anche altre sostanze

Proteine del siero
Si ottengono dal latte e più precisamente dal siero, un sottoprodotto dell'industria casearia, che si ritrova negli integratori sotto forma di concentrato, isolato o idrolizzato. Viene prodotto usando processi tecnologici differenti come la microfiltrazione, l'ultrafiltrazione etc. Il concentrato e l'isolato di proteine del siero hanno rispettivamente l'80% e il 90% di contenuto proteico. L'idrolizzato contiene aminoacidi in varie forme e si assorbe più velocemente dell'isolato e del concentrato. Se soffrite di disturbi immunitari o avete delle allergie alimentari è la scelta migliore anche se più costosa.

Caseina
La caseina è una classica fonte proteica a lento assorbimento che ha la caratteristica di formare un gel se unita a liquidi. Il risultato, denso e simile al budino può essere anche una base eccellente per dolci e dessert. Come il siero è disponibile in molte forme differenti come il caseinato di calcio, una delle forme più comuni oppure come caseina micellare che è la forma più pura o ancora come caseina idrolizzata. Il caseinato di calcio e la caseina micellari si comportano come un gel (con proprietà addensanti). La caseina idrolizzata non ha questa proprietà ed è per questo che viene assorbita più velocemente.

Proteine del riso
Le proteine del riso sono una fonte proteica relativamente pura ed è una tra quelle a costo più contenuto. La ragione è che queste proteine vegetali non hanno un profilo aminoacidico ideale e mostrano pertanto un valore biologico più basso che è lo specchio del loro tasso di utilizzo da parte del corpo. Sono comunque una buona scelta per i vegetariani, per i principianti e per i budget più economici .

Proteine del manzo
Il mercato delle proteine ha riscoperto le proteine del manzo dato che sono un'eccellente alternativa per chi non vuole assumere derivati del latte o manifesta allergie di allergie ai latticini ma è comunque alla ricerca di una soluzione di alto livello di valore biologico e di qualità.


Cosa miglioreresti in questo articolo?




Il contenuto potrebbe essere...





Cancellare

Ti è piaciuto l´articolo?