Le vitamine B fondamentali per lo sportivo, specie d'inverno

Le vitamine del gruppo B oltre che performare e riparare il tessuto muscolare degli atleti, determina la capacità del corpo di difendersi dalle malattie durante l’inverno.

25.11.2017

Le vitamine del gruppo B sono fondamentali per lo sportivo, principalmente per due motivi:

  • Prestazione e recupero
  • Rafforzamento del sistema immunitario

PRESTAZIONE E RECUPERO

Le vitamine del gruppo B sono importanti per chiunque e in particolare per chi pratica attività fisica perché hanno un ruolo importante nel metabolismo cellulare che trasforma carboidrati, grassi e proteine in energia. In qualità di coenzimi, supportano gli enzimi nelle reazioni chimiche che garantiscono un buon funzionamento dell’organismo. Sono dette per questo, vitamine energetiche e quindi essenziali per chi pratica sport, soprattutto a livello intenso. Esse infatti non forniscono energia in via diretta ma fanno in modo che tutte le funzioni biologiche ed il corpo siano adeguatamente e continuamente riforniti.

Se mancano le vitamine del gruppo b, la performance di uno sportivo cala e lo dimostra una ricerca condotta da un team di ricercatori dell’Arizona State University e pubblicata sulla rivista International Journal of Sport Nutrition and Exercise Metabolism, secondo la quale una carenza di B1, B2 o B6 può influire negativamente sulla performance soprattutto per quanto riguarda l’aspetto della resistenza muscolare allo sforzo e rallentare i processi di riparazione del tessuto muscolare.

Quindi, lo sportivo deve seguire una dieta equilibrata che comprenda le vitamine del gruppo b che sono:

  • Vitamina B1, o tiamina: producono energia a partire dal glucosio e derivano da fonti animali. Gli sportivi ricavano energia soprattutto dai carboidrati assunti con la dieta: quando siamo di fronte anche a una lieve carenza di B1, il processo che trasforma gli zuccheri in energia non è più efficiente e si possono manifestare affaticamenti, scarso appetito, debolezza, costipazione, difficoltà ad addormentarsi.
  • Vitamina B2, o riboflavina: partecipa alle reazioni di ossidoriduzione, interviene in varie reazioni finalizzate alla produzione di energia e la troviamo soprattutto nei latticini.
  • Vitamina B3, o niacina: collabora al metabolismo energetico e si trova nella carne, nel pesce, nei cereali e nei funghi.
  • Vitamina B5, o acido pantotenico: partecipa alla produzione di energia da carboidrati, grassi e proteine. Coinvolta nel metabolismo energetico e nella sintesi dei lipidi, è presente in tutti gli alimenti di origine animale e vegetale.
  • Vitamina B6, o piridossina: ha un ruolo importante nel rendere utile energia partendo da carboidrati, grassi e proteine e per questo è fondamentale nell’attività fisica. Favorisce il rilascio di glicogeno, energia immagazzinata nel fegato e nei muscoli. È presente in alimenti di origine vegetale, come ortaggi, cereali integrali, legumi, e animale
  • Vitamina B8, o biotina: aiuta nelle reazioni di sintesi degli acidi grassi, al metabolismo degli aminoacidi e alla formazione del glicogeno. Si trova soprattutto nel fegato e nel tuorlo d’uovo.
  • Vitamina B12, o cobalamina: favorisce l’assimilazione di grassi, carboidrati e proteine trasformandoli in energia. La vitamina B12 si trova solo negli alimenti di origine animale come carne, pollame, pesce, uova e latticini. Se non mangi prodotti di origine animale, includi gli alimenti addizionati con vitamina B12, come bevande a base di soia e sostituti della carne.

Tutte queste vitamine vengono ridotte con l’utilizzo di farmaci (lassativi, contraccettivi orali, aspirina, antibiotici), caffè, fumo e alcol. Le carenze di queste vitamine si manifestano soprattutto a carico del tessuto nervoso e causano stanchezza. Una carenza di vitamine B e B12 può essere facilmente colmata con un integratore naturale.

SISTEMA IMMUNITARIO
L’inverno è la stagione in cui il nostro organismo è maggiormente esposto a rischi di contrarre raffreddori e altre malattie, soprattutto a causa dello stress psico-fisico a cui siamo sottoposti con conseguente abbassamento delle difese immunitarie. Chi fa sport, soprattutto all’aria aperta, può ammalarsi a causa del freddo. Per questo è fondamentale rafforzare il sistema immunitario attraverso l’alimentazione, coprirsi al meglio e utilizzare tessuti tecnici adeguati per la pratica sportiva.

Le vitamine del gruppo b sono fondamentali in questo senso e anche una marginale carenza può influenzare la capacità del corpo di autoripararsi, di lavorare attivamente e di combattere le malattie.

---------

Per consigli e suggerimenti, seguitemi sui miei canali web e social:

Karen Pozzi

Sito web FacebookInstagramTwitter


Cosa miglioreresti in questo articolo?




Il contenuto potrebbe essere...





Cancellare

Ti è piaciuto l´articolo?