POTENZIA IL TUO SISTEMA IMMUNITARIO CON LA VITAMINA D

Cos’è la vitamina D e quali sono i suoi benefici sul sistema immunitario.

02.11.2020

POTENZIA IL TUO SISTEMA IMMUNITARIO CON LA VITAMINA D

Al giorno d’oggi, vista anche la situazione mondiale generale, è molto importante avere un sistema immunitario efficace e forte cosi da limitare i rischi di contrarre virus e malattie che posso debilitarci. Questo articolo introdurrà alle basi della vitamina D e spiegherà come questa vitamina può aiutare a rinforzare il sistema immunitario.

Cos’è la vitamina D e a cosa serve?

La vitamina D è un gruppo di secosteroidi liposolubili necessari per l'assorbimento intestinale di minerali quali calcio, magnesio e fosfato, e per molte altre funzioni biologiche.

La vitamina D è una vitamina particolare per il modo in cui viene prodotta dal nostro corpo.

Nell’uomo i composti più importanti di questo gruppo sono la vitamina D3 (colecalciferolo) e la vitamina D2 (ergocalciferolo) che tuttavia dovranno essere mutati in calcitriolo, la forma ormonale attiva. La principale sorgente naturale di vitamina D è costituita dalla produzione endogena del colecalciferolo (vit D3) a livello della pelle, partendo dal colesterolo, attraverso una reazione chimica che dipende dall'esposizione alla luce solare (in particolare dall'irradiazione UVB).

Le raccomandazioni dietetiche per la vitamina D hanno un ampio margine di sicurezza e, generalmente, non tengono in considerazione l’esposizione solare, basandosi esclusivamente sull’ingestione nutrizionale. Questo perché, in base alla latitudine terrestre, l’esposizione solare degli individui risulta piuttosto variabile ed è quindi bene garantire una base sicura di vitamina D per non incorrere in carenze.

Le dosi di viamina D sono espresse in microgrammi ma molto più comunemente in UI (unità internazionali), dove 1 microgrammo = 40 UI. Le raccomandazioni variano dai 400 agli 600 UI al giorno con casi che vanno fino agli 800 per adulti che superano i 70 anni di età, per gli effetti della vitamina D nel benessere dell’apparato scheletrico.

La vitamina D agisce in modo simile ad un ormone in quanto è prodotto dall’organismo, agisce su un organo bersaglio ed ha una struttura simile agli ormoni steroidei. Le sue funzioni principali riguardano l’omeostati del calcio e del fosfato.

La vitamina D agisce favorendo:

  • l’assorbimento di questi due elementi a livelli intestinale

  • la deposizione e di calcio nelle ossa

  • mantenimento del trofismo cartilagineo

  • Riassorbimento renale del calcio e del fosforo.

Sintomi di livelli bassi di vitamina D

Un deficit di questa vitamina è valutabile con analisi del sangue, che ne confermano le basse concentrazioni. Una carenza di vitamina D nella dieta in combinazione con una scarsa esposizione solare provocano osteomalacia nell’adulto e rachitismo nel bambino, che consistono nella rarefazione del tessuto osseo. Nel mondo occidentale queste condizioni sono rare, però nella popolazione anziana e nei paesi sottosviluppati è ancora un problema comune.

I sintomi principali che suggeriscono una carenza di vitamina D sono i seguenti:

  • Ammalarsi più frequentemente

  • Sensazione di fatica e letargia

  • Dolori muscolari ed articolari

  • Dolori addominali

Perdita di capelli

  • Perdita di capelli

  • Depressione

Come la Vitamina D supporta il sistema immunitario

La vitamina D aiuta a rafforzare il nostro sistema immunitario durate la stagione dei raffreddori e delle influenze. Ci sono dei ricettori e degli enzimi per la vitamina D sulla superficie dei nostri globuli bianchi. La vitamina D quindi regola l’attività immunitaria modulando questi ricettori a seconda delle varie evenienze. Essa gioca anche un ruolo fondamentale nella difesa contro le malattie respiratorie, includendo asma, tubercolosi ed infezioni virali e batteriologiche. Una carenza in questa vitamina ha dimostrato anche una diminuzione delle funzioni polmonari. La vitamina D ha dimostrato anche di ridurre le risposte autoimmuni in casi dove la risposta ad un’infezione sia sregolata e fuori controllo. In generale, la vitamina D ha un effetto benefico su tutto il sistema immunitario, ed è un alleato importante nella lotta contro le infezioni ed influenze.

Come innalzare i livelli di vitamina D

I modi più efficienti e rapidi per innalzare i livelli di Vitamina D nel nostro corpo ed evitarne delle carenze sono i seguenti:

1. Esporsi alla luce solare:

Un’esposizione costante alla luce solare fa si che il corpo produca naturalmente più vitamina D possibile cosi da ottimizzarne i livelli. È da preferire la continuità e la costanza alla esposizione più che la durata, 5 minuti al giorno ogni giorno portano più risultati che un’ora intera un solo giorno alla settimana.

Consumare pesce grassi, frutti di mare e funghi

2. Consumare pesce grassi, frutti di mare e funghi:

I cibi più alti in vitamina D sono:

  • Salmone

  • Sardine e aringhe

  • Tonno in scatola

  • Olio di fegato di merluzzo

    Vitamin D3 - 150 g - polvere
  • Tuorlo d’uovo

  • Funghi

3. Assumere integratori di Vitamina D:

BioTechUSA ha diversi integratori di vitamina D che assicurano un fabbisogno ottimale di questa vitamina, i migliori sono:

Diego Sechi


Cosa miglioreresti in questo articolo?




Il contenuto potrebbe essere...





Cancellare

Ti è piaciuto l´articolo?